Camminare in autunno, benefici per il corpo e per la mente

Camminare in autunno, benefici per il corpo e per la mente

25 Ottobre 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Le giornate autunnali sono caratterizzate da temperature miti, la natura è suggestiva, caratterizzata da colori caldi e invitanti, i paesaggi sono un po’ malinconici e i sentieri sono meno affollati e più intimi, ecco i buoni motivi per camminare in autunno.

Molte persone pensano immediatamente alla primavera e all’estate quando si parla delle stagioni migliori per il trekking e le attività outdoor. Vi confermiamo che ogni stagione è la migliore per le escursioni infatti ogni stagione regala giornate e scenari naturali diversi tra loro.

Allora, cosa aspettate! Preparate l’equipaggiamento adatto per la nuova stagione e godetevi al meglio i vostri prossimi viaggi ed escursioni, perché camminare in autunno è un’esperienza meravigliosa.

Giallo, arancione, rosso e ocra. È proprio in autunno che la natura si trasforma, passando dalle tonalità del verde vivido ed intenso alle sfumature più calde e infuocate delle foglie che scivolano al suolo. Questo fenomeno si chiama foliage.
Indossa degli scarponcini da trekking e porta con te la macchina fotografica, per immortalare i mille colori che la natura ci regala in autunno.

Ecco 5 buoni motivi che vi faranno venire voglia di camminare in questa colorata stagione

1. Il clima ideale 

Cieli tersi e limpidi, aria frizzante, meno rischi di temporali, temperature ancora miti e un sole basso che si infila fra i rami. Bastano solo pochi accorgimenti, il trucco principale sarà nel vestirsi in modo adeguato e adottare un abbigliamento cosiddetto“ a cipolla”. Naturalmente un grosso fattore dipenderà dalla zona nella quale viaggerete, ma di norma ricordarsi di infilare nello zaino una giaccia antivento e antipioggia e mettersi in moto la mattina perché le ore di luce si accorciano.

2. Meno gente sui sentieri 

Nelle stagioni intermedie i sentieri sono meno battuti e il silenzio regna nei boschi. Persino i  rumori  dei nostri passi sono attutiti dal muschio e dalle foglie cadute. Camminare in questa situazione, oltre ad essere un toccasana per il corpo, è un buon modo per scaricare lo stress e svuotare la mente ed è ideale per sperimentare  la meditazione camminata  una pratica che trasforma una semplice passeggiata in benefici per corpo e mente.

3. Reagire alla pigrizia del cambio stagione

Stanchezza,  spossatezza e malumore, si sa, sono compagni inseparabili dell’autunno. Per combatterli, la cosa migliore è proprio camminare: una passeggiata all’aria aperta, infatti, permette di unire i benefici del movimento fisico a quelli dell’esposizione alla luce solare. Due  modi per ricaricarsi di energia.
Certo, con le ore di buio che prendono ogni giorno il sopravvento su quelle di luce, e con quelle giornate uggiose che di certo non ti stimolano ad abbandonare il caldo focolare domestico. Evita però di diventare pantofolaio, e non permettere alla pigrizia di prendere il sopravvento.

4. Un periodo di raccolta

Immergersi nella natura in un periodo compreso tra fine Settembre e Novembre, significa poter godere di ciò che la natura ci offre.
È periodo dei funghi e delle castagne, raccoglierli può rivelarsi un’attività divertente, che unisce il piacere di passeggiare nella natura col gusto della ricerca e la soddisfazione della raccolta.

Per la raccolta dei funghi, attenzione, se non sai riconoscerli può essere davvero pericoloso. Quindi, se non resisti alla tentazione di farlo, ricorda che esistono dei centri specializzati dove poter far controllare la tossicità o meno del fungo che hai raccolto.

5. È tempo di foliage, siamo come in un quadro

Autunno fa rima con colore, i boschi e le montagne in questa stagione prendono tutte le tonalità di giallo e rosso per mescolarli insieme e restituirne dei boschi che hanno l’aspetto di quadro impressionista.

Il Fall Foliage è un fenomeno autunnale molto amato dagli escursionisti. Pensa che sono tanti i gruppi che organizzano viaggi e spedizioni in giro per il mondo al fine di osservare e fotografare questo bellissimo fenomeno naturale: la trasformazione delle foglie che da verdi diventano rosse, arancioni, marroni, creando una bellissima opera d’arte ricca di sfumature.
Fenomeno naturale che non è solo uno spettacolo per gli occhi e per il cuore, ma anche per la mente dato i suoi innumerevoli benefici di rilassamento.

SCOPRI TUTTI I BENEFICI DEL FOLIAGE -> La Magia del Foliage


Non rinunciare a camminare in autunno solo per paura di trovare un po di pioggia. Vestiti in modo adeguato, evita luoghi pericolosi dove puoi scivolare e farti male, e divertiti. Camminare anche sotto la pioggia in un sentiero sarà un’esperienza davvero liberatoria, e dopo una semplice doccia calda ti sentirai come nuovo, rigenerato.

Cammina per TE, per sentirti connesso alla natura, per liberarti di pensieri e per sentirti al centro del tuo mondo.

Consigli per le passeggiate in autunno

  • Il primo consiglio che vi do è quello di considerare che certamente le temperature sono piacevoli ma c’è forte escursione termica quindi attenzione su come vestirsi, e ricordatevi di prendervi con voi un k-way, uno scalda collo per il venticello e magari una cuffia di pile. E’ importante avere sempre dell’abbigliamento di sicurezza nello zaino. Una maglietta di ricambio, una felpa in più e magari un gilet da mettere sotto la giacca.
  • L’altro consiglio è di tenere sempre d’occhio l’orientamento e la strada. Condizioni climatiche incerte, così come il buio o la distrazione, potrebbero portarti fuori rotta. I dispositivi GPS, e la classica bussola sono davvero salvifici in queste situazioni. Sono molte le App per smartphone che sono in grado di guidarci sul sentiero, se però volete essere proprio tranquilli e non rischiare di rimanere senza segnale, vi consigliamo di fare un investimento per acquistare un navigatore GPS.
  • Un altro consiglio è di ricordarti di portarti dietro una crema per la protezione solare, perché il sole c’è sempre anche se meno forte che in estate.
  • Infine, ricordati di portarti dietro una borraccia con acqua fresca.

Allora cosa aspetti, programma le tue prossime escursioni o viaggi a piedi e non farti spaventare da questa stagione, perché camminare in autunno si può, è rilassante e fa bene al cuore e alla mente.

Ti piace l'articolo? Condividilo!