Come bollire le Patate

Come bollire le Patate

9 Febbraio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Tra gli ingredienti più diffusi nelle ricette di cucina si trovano ai primi posti. E se lessarle sembra un’operazione semplice, noi vi diremo come farlo al meglio, suggerendovi consigli e trucchi del mestiere.

PREPARAZIONE E LAVAGGIO

Per prima cosa vanno tolti i germogli e rimosse le parti verdi o ammuffite. Vanno poi sciacquate sotto l’acqua fredda corrente e spazzolate bene per eliminare eventuale terra. Per questa operazione potete servirvi anche di uno spazzolino per i piatti. Tamponatele bene con uno strofinaccio o con della carta da cucina assorbente, soprattutto se devono andare a contatto con l’olio bollente. Adesso proseguite con la loro preparazione, che, in gran parte, dipenderà dal tipo di ricetta da realizzare. A volte, prima di mettere a bollire le patate, è necessario l’ammollo in acqua: questo perché viene meno l’amido di patate ed è la tecnica ideale anche per le patate al forno o fritte, perché risulteranno belle croccanti.

LESSARE LE PATATE INTERE O TAGLIARLE?

Lessare le patate intere o tagliarle?

Essendo di varie dimensioni, prima di essere lessate, le patate possono essere tagliate per ridurre i tempi di cottura. Una patata di media grandezza, indipendentemente dalla varietà, può lessarsi in 30 minuti, se non di più. Tagliandola in 4 o 6 pezzi, questi impiegheranno la metà dei minuti a lessarsi. Se non avete quindi tanto tempo a disposizione potete lessare le patate a pezzetti anziché intere.

Dipende anche dall’utilizzo finale del prodotto. Se dopo averle lessate vorrete schiacciarle, allora potete cuocerle direttamente a tocchetti. Se invece volete affettarle e condirle con olio extravergine d’oliva, aglio tritato, foglie di prezzemolo, sale e pepe, allora è bene lessarle intere per poi sbucciarle e ridurle a fette. Infine, per essere sicuri che siano cotte potrete usare una forchetta da cucina facendo attenzione che le patate non si sfaldino. Se la forchetta entrerà bene, vorrà dire che le patate sono cotte.

COME LESSARE LE PATATE CON LA BUCCIA

Ci sono due modi per lessare le patate: con o senza buccia. Seguendo il secondo metodo, cioè senza buccia, le patate cuociono in meno tempo, perché togliendogli la buccia si guadagnano circa 5 minuti. Le patate senza buccia però tendono più facilmente a rompersi e quindi è preferibile lessare le patate con la buccia, proprio perché questa fa da protezione all’ortaggio, impedendogli di assorbire troppa acqua e, di conseguenza, di rompersi.

Se decidete quindi di cuocerle con la buccia, pulite bene le patate e lavatele accuratamente. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua fredda salata e immergetevi le patate. Portate a ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere le patate senza coperchio per 25 o 30 minuti. Terminata la cottura, scolatele e fatele raffreddare, disponendole per 5 minuti su un ripiano coperte con un panno. Infine sbucciatele stando attenti a non romperle, tenendole ben salde con la mano.

COME LESSARE LE PATATE CON LA PENTOLA A PRESSIONE

In pentola a pressione si accorciano i tempi di cottura delle patate. In questo caso si consiglia di lavarle molto bene, di pelarle accuratamente senza lasciare residui di buccia e tagliarle poi a dadi delle stesse dimensioni. Inserite le patate da cuocere nella pentola a pressione, meglio se nell’apposito cestello e, in base al loro peso, e quindi alla quantità; versate dell’acqua e sigillate con il coperchio. Tenete conto che per 1 kg di patate a pezzi ci vuole 1 bicchiere d’acqua e 6 minuti di cottura da quando la valvola comincia a fischiare. Se invece lasciate le patate intere, per 1 kg serve 1 bicchiere e ½ d’acqua e 12-14 minuti per la cottura, mentre per 1 kg di patate novelle c’è bisogno sempre di 1 bicchiere e ½ di acqua ma di 10-12 minuti di cottura. Spegnete il fuoco e alzate il tappino della valvola facendo fuoriuscire tutto il vapore, solo allora sarà possibile aprire il coperchio.

COME LESSARE LE PATATE NEL MICROONDE

Avete mai pensato di lessare le patate nel forno a microonde? Si risparmia tempo e spesso il risultato è migliore. Vanno prima pelate, poi bucate in tre o quattro punti con i rebbi della forchetta (potete anche tagliarle a cubetti se preferite). Riponetele in una pirofila in vetro e copritela con la pellicola da cucina. Fate un paio di piccoli tagli sulla pellicola. Impostate il forno al massimo della potenza (vanno bene 700watt) per circa 5 minuti. Valutate se sono della consistenza adatta alla vostra preparazione, altrimenti aumentate ancora il tempo.
Esistono anche dei cuoci patate da microonde, è un sacchetto compatibile con il microonde che ha un interno isolante che cuoce rapidamente il contenuto.

TEMPI DI COTTURA DEI DIVERSI TIPI DI PATATE

Solitamente a seconda della grandezza e del diametro delle patate si calcola una cottura che va dai 30 ai 40 minuti. Per le patate a pasta bianca di medie dimensioni si calcolano 40 minuti da quando l’acqua inizia a bollire. Le patate a pasta gialla cuociono in media 25-30 minuti dall’ebollizione, mentre la cottura delle patate viola si aggira sui 35 minuti. Per le patate a buccia rossa ci vogliono invece circa 15 minuti da quando l’acqua arriva a bollitura. Mentre per le patate novelle i tempi variano dai 15 ai 18 minuti e, se ridotte a pezzetti, bastano solo 7 minuti.

Le patate sono un alimento particolarmente versatile, ben si adatta a molte preparazioni e a portate che vanno dall’antipasto al dolce.
Le patate bollite posso rivelarsi una magnifica materia prima con cui costruire piatti sorprendenti come il classico polpo con patate.

Ti piace l'articolo? Condividilo!