Come smettere di fumare

Come smettere di fumare

2 Febbraio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!
La nicotina è considerata una droga a tutti gli effetti. 
Infatti, quando un individuo smette di fumare, comincia a soffrire di una vera e propria sindrome da astinenza

I sintomi tipici della sindrome d’astinenza da nicotina sono:

  • irritabilità, collera e ansia
  • frustrazionesonnolenza giornaliera, insonnia notturna
  • difficoltà di concentrazione
  • aumento dell’appetito

Nel corso degli ultimi 10-12 anni, diversi gruppi di ricerca hanno studiato come reagisce l’organismo dei fumatori quando questi smettono di fumare. I risultati emersi sono davvero molto interessanti.

Infatti, già dopo 20 minuti dall’ultima sigaretta il ritmo cardiaco e la pressione sanguigna tendono ad assumere valori più vicini alla normalità.
Dopo 2 ore, cominciano a comparire i primi sintomi da astinenza da nicotina e, dopo 12 ore, i livelli di monossido di carbonio – sostanza inalata quando si fuma – scendono a livelli accettabili.
Trascorse 48 ore, odorato e gusto migliorano sensibilmente e, dopo 3 giorni, non ci sono più tracce di nicotina nell’organismo.

Trascorsi 3 giorni – che è il tempo necessario per eliminare completamente la nicotina dall’organismo – comincia il momento più acuto della sindrome: è in questo momento, infatti, che l’ex fumatore avverte nel modo più intenso i sintomi citati poco fa.

Fumo passivo

Il fumo passivo è quello inalato involontariamente dalle persone che vivono o lavorano a contatto con fumatori.Il fumo di tabacco è uno dei più pericolosi fattori inquinanti dell’aria in ambienti confinati e costituisce un rischio concreto per la salute dei non fumatori.
Causa riduzione della funzionalità respiratoria e una maggiore incidenza di tumore al polmone.

..nei bambini

Nei figli di fumatori si riscontra una più alta incidenza di bronchitipolmoniti crisi asmatiche.
Gran parte degli studi sul fumo passivo si sono concentrati sui danni respiratori a carico dei bambini. In effetti, quando al fumo passivo sono esposti dei bambini, il problema si carica di valenze molto più particolari. Infatti mai come in questo frangente pare corretta la dizione di fumo passivo = fumo involontario. E’ evidente che i bambini risultano essere molto più indifesi nei riguardi del fumo passivo, anche perché non sempre sono liberi di allontanarsi da una stanza inquinata o autosufficienti per farlo da soli.

Provare a smettere

1

PREPARATI, soprattutto mentalmente
  • Per due o tre settimane, se necessario, procurati prodotti sostitutivi della nicotina adeguati, come cerotti, gomme da masticare, un inalatore, compresse da succhiare o altri farmaci. Chiedi consiglio in farmacia o al tuo medico. È dimostrato che questi prodotti permettono di raddoppiare le probabilità di non ricominciare a fumare entro un anno. Alcuni farmaci sono soggetti a prescrizione.
  • Fissa la data in cui vuoi smettere di fumare e preparati mentalmente. Cerca sin d’ora di rinunciare ad alcune delle sigarette meno importanti.
  • Il giorno prima di smettere elimina tutte le sigarette e gli strumenti per fumare dall’ambiente che ti circonda.
  • Chiedi sostegno alla tua famiglia e ai tuoi amici.
  • Scarica sul tuo smartphone la app Kwit, oppure Smoke free
    Kwit è un’app che agisce in maniera diversa, grazie ai giochi e alle sfide cerca di convincere l’utente a non fumare per raggiungere nuovi livelli e nuovi obiettivi.
    Smokefree è la app più famosa al mondo per smettere di fumare, ogni volta che iniziamo un percorso senza sigarette il servizio ci invierà grafici dei benefici sulla nostra salute e frasi d’incoraggiamento.

2

SMETTI DI FUMARE
  • Scegli il giorno, un giorno che non abbia già ricordi, un giorno non lavorativo, un giorno da dedicarti. Il giorno in cui smetti di fumare è un giorno speciale, da ricordare. Ti raccomandiamo di prenderti la giornata libera e di fare qualcosa che non hai mai fatto. Ad esempio un’escursione in un’altra città o una giornata dedicata al benessere in una Spa.
  • Non dimenticare che un bisogno urgente di fumare dura solo da 3 a 5 minuti per poi sparire. Più passa il tempo da quando hai smesso di fumare e più raramente questo bisogno si farà sentire.

3

RESTA COERENTE
  • Tieni a portata di mano il maggior numero possibile di diversivi per superare i momenti critici. Le caramelle e le gomme da masticare senza zucchero o gli stuzzicadenti, ad esempio, possono essere valide distrazioni.
  • Compra un antistress, o anche solo una matita o una pallina da tenere in mando per giocarci
  • Sostituisci il fumo con il movimento e piccole attività siche. Ad esempio, fai qualche flessione al mattino o metti la testa fuori dalla finestra e inspira ed espira profondamente dieci volte.
  • Di tanto in tanto, premiati per aver smesso di fumare. Concediti qualcosa con i soldi che avresti speso per fumare.
  • Tieni sempre frutta a portata di mano in casa in modo da evitare la tentazione di sostituire le sigarette con alimenti molto calorici.
  • Nelle situazioni difficili, non pensare mai che per stare meglio hai bisogno di fumare. Non dimenticare che in realtà è il contrario.

È ormai risaputo che l’abuso di nicotina crea una vera e propria dipendenza e che in casi gravi può portare addirittura alla morte, a causa del sopraggiungere di pericolose complicanze cardiache e polmonari.

La maggior parte dei fumatori è a conoscenza dei rischi legati al fumo, tuttavia spesso li ignora o tende a minimizzarli, per giustificare la propria difficoltà a smettere.

Farmaci sostitutivi alla nicotina

cerotti per smettere di fumare alla nicotina sono simili a quelli classici, però contengono nicotina a lento rilascio. Tramite la pelle, il corpo si “nutre” della sua dose di nicotina e quindi rendono superflua la sigaretta e il gesto del fumare. Il vantaggio dell’utilizzo dei cerotti è sicuramente la semplicità di utilizzo e il fatto di non avere controindicazioni particolari.

Le gomme da masticare vanno assunte quando prudono le dita e si avrebbe voglia di una sigaretta fra le labbra. Esse contengono nicotina, che rilasciano gradualmente mano a mano che vengono masticate. Questa sostanza riduce i sintomi dell’astinenza e aiuta gradualmente a liberarsi del problema.

In maniera simile a questi metodi per smettere di fumare, c’è lo spray alla nicotina. É sufficiente aprire la bocca, per darsi una spruzzatina di prodotto nel palato e soddisfare la propria voglia.

Nonostante si tratti di una decisione difficile,
smettere di fumare produce tantissimi benefici,
non solo dal punto di vista fisico ma anche mentale, contribuendo a migliorare notevolmente la qualità della vita.

Ti piace l'articolo? Condividilo!