Dieta del riso: 9 giorni per sentirsi meglio

Dieta del riso: 9 giorni per sentirsi meglio

7 Febbraio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

La dieta del riso è un regime alimentare che permette di dimagrire velocemente grazie alle proprietà ben note di questo alimento, da sempre presente sulle tavole italiane.

Ma la dieta del riso funziona davvero? In che cosa consiste? Qual è lo schema da seguire, quali sono i menù da provare?
E infine, ci sono delle controindicazioni?

Come funziona? I benefici del riso per la tua alimentazione

Tanto per cominciare, il riso è un alimento disintossicante, perfetto per aiutarti in una dieta detox, soprattutto quando hai bisogno di rigenerarti. Il riso integrale, per esempio, è molto ricco di fibre, aiuta la digestione e in particolare è un ottimo alleato contro la costipazione.
Il riso bianco bollito, invece, come sanno tutte le nonne, è molto efficace contro la diarrea, grazie alla grande quantità di amido in esso contenuto. Le proteine del riso sono povere di tossine e di glutine, e questo lo rende un alimento perfetto anche per i celiaci, e per chi vuole seguire una dieta senza glutine. È noto invece che il riso rosso e il riso nero (o riso Venere) sono un alleato contro l’ipertensione, aiutando a regolare la pressione del sangue, e contro il colesterolo alto.

Il riso sazia molto e velocemente, ma al tempo stesso ha poche calorie, per cui ti sentirai sazia senza aver ingerito troppe calorie, che sono il nemico della linea e di chiunque voglia dimagrire.
È ricco di fibre, come dicevamo, e in più ha poco sodio, quindi aiuta la diuresi, è drenante, e abbinato ad altri alimenti indicati aiuta a combattere la ritenzione idrica. Proprio grazie a queste sue proprietà, l’azione del riso è sia depurante sia snellente.
L’aiuto nella digestione e il contributo contro il colesterolo, oltre al potente effetto depurante, rendono il riso l’alimento ideale per una dieta ad hoc.

Lo schema della dieta del riso: 2 fasi

Se hai intenzione di seguire la dieta del riso, parti dal presupposto che questa dieta consiste in uno schema diviso in due fasi.
Una dieta di 3 giorni per disintossicare
e una dieta di 9 giorni per dimagrire velocemente.
In questo modo, potrai conquistare la tanto agognata pancia piatta in tempo per la prova costume!

Fase 1: 3 giorni per disintossicare l’organismo

Il regime alimentare da seguire in questa dieta nei primi 3 giorni è essenzialmente quello di cibarsi solamente di riso. Per migliori risultati e per evitare effetti collaterali quali per esempio la costipazione sarebbe meglio scegliere il riso integrale, magari alternandolo, per gusto di variazione, a orzo o altri cereali come miglio, segale. In commercio vi sono anche degli ottimi mix di cereali, anche precotti per velocizzare la preparazione a chi è molto impegnato. Chi è intollerante al glutine può sostituire il riso quando lo desidera con per esempio la quinoa.

Nello specifico, il menù dei primi 3 giorni:

  • Colazione: crema di riso dolce, con mezzo cucchiaino di miele o con frutti rossi. (La crema di riso si ottiene frullando del riso bollito).
  • Pranzo: riso bollito con un filo di olio extravergine di oliva (se fatta prosciugare bene è consigliato assumere anche l’acqua di cottura), un frutto.
  • Cena: minestra di riso abbinata a verdure lessate

Fase 2: 9 giorni per perdere peso

La seconda fase della dieta del riso promette la perdita di ben 5 chili in 9 giorni. Anche in questo caso il riso è protagonista.

Nello specifico, il menù tipo da seguire letteralmente in questi 9 giorni:

  • Colazione: un bicchiere di latte di riso con 3 gallette di riso, poca marmellata, magari biologica con alto contenuto di frutta, magra e senza additivi.
  • Spuntino: a mezza mattina è concesso un frutto.
  • Pranzo: Una porzione (80 g circa) di riso integrale bollito oppure pasta di riso, condita con poco sale, volendo con formaggio fresco come ricotta scremata, formaggi magri o grana, il tutto abbinato a verdure bollite. In alternativa al riso è possibile mangiare del pesce magro (come la spigola, il nasello, la cernia), della carne bianca (pollo, tacchino). La cottura di queste pietanze deve essere alla griglia o al forno senza condimenti.
  • Merenda: a metà pomeriggio è concesso un altro frutto.
  • Cena: risotto ad un gusto a piacimento, ma magro, quindi ai funghi, ai gamberi, alle verdure, senza o con pochissimo sale e con al massimo un filo di olio. Oppure riso bollito condito sempre con verdure cotte o carni e pesce magri. In abbinamento a questo primo è possibile mangiare della verdura cotta alla griglia o cruda.
Le controindicazioni: ecco perché la dieta deve durare solo 9 giorni

La dieta del riso è poco equilibrata, cioè ammette soltanto pochi alimenti, eliminandone molti altri. Per questo motivo, legato alla salute, è un regime alimentare da adottare solo per brevissimi periodi, e comunque va scelto soltanto dietro approvazione del medico o dell’esperto nutrizionista. Come tutte le diete drastiche, ha il difetto che una volta interrotta, se non si assume un corretto ed equilibrato regime alimentare, fa riprendere immediatamente tutti i chili persi. Siccome poi è poco equilibrata e poco varia, può essere difficile da seguire, non ammette sgarri e può provocare senso di stanchezza, mancanza di concentrazione e in generale un certo denutrimento, essendo basata su un cibo soltanto e promettendo risultati veloci nel breve periodo. In definitiva, è indicata per avere una pancia piatta nel minor tempo possibile, e anche se funziona non fa miracoli, e soprattutto non può essere usata come regime alimentare costante.

5 consigli per non ingrassare…

1Muovetevi di più
Il primo trucco per tenere la forma è aumentare l’esercizio fisico e muoversi di più. L’ideale sarebbe dedicarsi con costanza a uno sport, ma se non avete molto tempo per praticare uno sport, ponetevi l’obiettivo di camminare velocemente o andare a correre almeno mezz’ora al giorno. Darete così una bella svegliata al vostro metabolismo e brucerete moltissimi grassi! Potrebbe esservi utile utilizzare un contapassi per aiutarvi a monitorare il numero delle calorie bruciate e incentivarvi a fare più movimento.

2Non saltate i pasti! Il digiuno non serve a dimagrire..
Contrariamente a quanto possiate credere, digiunare o saltare i pasti non aiuta affatto a dimagrire velocemente, anzi! È una pratica controproducente, utile solo a rallentare il metabolismo e a togliervi le energie.
Non saltate mai un pasto, a partire dalla prima colazione, che dev’essere il più abbondante della giornata. Vale sempre il trucco: colazione da regine, pranzo da principesse e cena da povere. Se cominciate la vostra giornata con una colazione abbondante, avrete le energie necessarie per affrontare la giornata e tutto il tempo che vi serve per bruciare calorie.

3Lavatevi i denti dopo mangiato!
Questo semplice trucco, oltre a rispondere a normali esigenze di igiene, è utilissimo per evitare di continuare ad abbuffarsi dopo i pasti. Appena finite di pranzare o di cenare, correte in bagno a lavarvi i denti! Il sapore del dentifricio in bocca vi aiuterà a togliervi la voglia di aprire nuovamente la dispensa passata un’ora…

4Bere tè e tisane per dimagrire velocemente
Sorseggiare da due a quattro tisane al giorno è un ottimo trucco per dimagrire in fretta. Le tisane, infatti, hanno un potere dimagrante, drenante e depurativo, e in più ci aiutano a spezzare la fame.
Ricordate sempre, però, di non dolcificarle con zucchero, miele o altri sostituti! È proprio l’aroma spesso amaro delle erbe ad aiutare il corpo a disintossicarsi, introducendo nel corpo liquidi del tutto privi di calorie.
Fra le tisane dal potere dimagrante ricordiamo quella all’ortica, che è un ottimo disinfiammante e diuretico naturale, che aiuta ad eliminare i grassi in eccesso.
Anche il tè verde ha un noto potere dimagrante: berlo può aiutarvi a perdere fino a 80 calorie al giorno! Ha infatti a capacità di agire direttamente sul metabolismo basale, aiutandolo ad attivarsi e regalando un senso di sazietà.

5Non mangiate davanti alla tv!
È un errore che quasi tutte noi compiamo: mangiare davanti alla tv accesa. Questa cattiva abitudine ci porta a ingerire il doppio del cibo senza nemmeno accorgercene! Distratte dal nostro programma preferito, continuiamo a portare il cibo alla bocca come piacevole accompagnamento alle immagini.

Ti piace l'articolo? Condividilo!