Furrfluence, il nuovo lavoro per il cane e il suo padrone

Furrfluence, il nuovo lavoro per il cane e il suo padrone

3 Novembre 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Siete pronti a viaggiare in compagnia del vostro cane? C’è chi vi paga per recensire gli alloggi più pet-friendly. Tra tante offerte di lavoro interessanti, eccone una per i cani e i suoi padroni.

Se viaggi sempre in compagnia dell’amico a quattro zampe, c’è un lavoro perfetto per te. Sapevi che c’è un’azienda che paga per farti soggiornare con il cane in bellissimi cottage in giro per il Regno Unito?
L’agenzia inglese SnapTrip, fino a qualche giorno fa, selezionava dei “furrfluencer” per recensire strutture dog friendly nei luoghi più suggestivi del Regno Unito come il Galles, la Cornovaglia o il Lake District. 

Le strutture dovranno essere giudicate dal punto di vista del cane, in base a quanto si è divertito e ha apprezzato i servizi proposti. Nello specifico, i cani diventano i veri protagonisti di questo lavoro, in quanto bisogna vedere e valutare queste strutture, in maniera tale da appurare che siano davvero dog friendly.
Tutto questo serve alla stessa agenzia, perché le recensioni aiuteranno tutti i turisti che viaggiano con i cani, a scegliere la vacanza più adatta alle loro esigenze, per poter portare in vacanza anche il loro fedele amico a quattro zampe.

Requisiti per il lavoro da Furrfluncer

Gli “influencer pelosi” e i loro proprietari dovevano visitare e testare, in un anno, dieci strutture ricettive dog friendly e scrivere una recensione di 500 parole che riportasse l’esperienza vissuta. 

Ecco i requisiti:

  • potevano partecipare un cane giovane, con un’età tra i 6 mesi ed i 3 anni e un cane adulto con età tra 4 e i 10 anni
  • dovevano essere già abituati a viaggiare
  • in buone condizioni di salute
  • fotogenici
  • la recensione doveva essere corredata di foto per dimostrare e documentare la qualità dei servizi offerti dalla struttura e aiutare, quindi, i clienti di Snaptrip a scegliere quella più adeguata a loro e ai loro amici pelosi

Se dovete viaggiare ricordatevi il passaporto anche per i vostri amici a 4 zampe, qua tutto ciò che c’è da sapere sul Pet Passport


Lavoro, spese e compenso

Il compito dei furrfluencer sarà quello di scrivere una recensione di circa 500 parole basata sull’esperienza di soggiorno del proprio cane, valutando il suo stato d’animo, la presenza di spazi aperti e di attività commerciali nelle vicinanze adatte alle sue esigenze: in sintesi, dovrà essere a tutti gli effetti una casa a misura di animale.

Non vi preoccupate se state pensando a quanto tutto questo possa costarvi. Infatti, le spese di pernottamento, per i cani ed i padroni selezionati, sono completamente coperte, dunque non dovrete sborsare assolutamente nulla. Ma non è tutto. Tutte le spese di pernottamento saranno pagate, così come ogni recensione: per ogni recensione rilasciata è previsto un compenso di 300 sterline – circa 347 euro. Su 10 recensioni si tratta circa di 3400 euro in totale.


Ormai anche qui in Italia si sono diffuse strutture dove i nostri amici pelosi vengono accolti, ma non sempre sono realmente strutture dog friendly. Vediamo se anche qui in Italia arriverà questo nuovo lavoro dei sogni.

Calcolando che ormai quasi tutti possiedono un cane o più di uno, trovo giusto che ci sia una cernita delle strutture veramente adatte ad ospitarli, tanto quanto sono adatte ad ospitare noi uomini.

Ti piace l'articolo? Condividilo!