Imperdibili curiosità su cani e gatti

Imperdibili curiosità su cani e gatti

19 Giugno 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Il suo tartufo? È come la nostra impronta, unica e inimitabile. E lo sapevi che il suo stomaco è piccolo, più piccolo dei suoi occhi? E poi: ci sono cani che non abbaiano, cani super veloci che riescono a correre fino a 72 chilometri orari, e molto altro ancora!

Quanti di noi condividono la vita con cani e gatti? E quante sono le curiosità che riguardano i quattro zampe e il loro comportamento a cui vorremmo dare una risposta chiara e affidabile? Soprattutto se ci sono bambini in casa, dai nove anni in su, per rispondere a tutte le domande sui perché dei nostri amati animali domestici.

1 – I cani possono imparare fino a 250 parole

Lo sapevi che un cane ben allenato ha le stesse capacità intellettive di un bambino di 2 anni? Ebbene sì, un cane addestrato ha l’abilità di capire il linguaggio umano e di comprendere fino a 250 parole. Le razze di cane più portate all’apprendimento di nuove parole sono: border collie, barboncino, pastore tedesco, golden retriever e dobermann.

2 – Il fumo può uccidere i cani e i gatti

Come per noi umani, anche per i nostri amici a 4 zampe il fumo è dannoso. Ovviamente ci riferiamo a quello passivo che può aumentare del 50% il rischio di cancro come il linfoma e il carcinoma. Pensa che i gatti che abitualmente vivono in casa assorbono più tossine dal fumo del loro padrone che ingoiando lo sporco depositato sul loro pelo quando si lavano. I cani con il naso lungo hanno invece più possibilità di essere colpiti da un cancro al setto nasale e quelli con il naso corto il cancro ai polmoni.

3 – I gatti bianchi spesso sono sordi

I gatti a pelo bianco spesso sono sordi da uno o da entrambe le orecchie. Se poi hanno un occhio azzurro e l’altro di un altro colore, quasi sicuramente saranno sordi dal lato dell’orecchio blu.

4 – I baci dei cani sono infetti

Ebbene sì, se hai l’abitudine di farti baciare dal tuo cane, magari vicino alla bocca, è bene che tu smetta presto. La saliva e la lingua dei cani contengono infatti diversi batteri e germi che entrano in contatto con la bocca del cane quando ad esempio si lava le parti intime dopo aver fatto i suoi bisogni. Un po’ disgustoso, giusto?

5 – I gatti possono soffrire di troppo amore

In molti li credono animali solitari e altezzosi, ma non c’è niente di più falso. I gatti si affezionano molto ai loro padroni e, a volte, anche troppo. Gli studi dimostrano che i gatti patiscono molto la lontananza dal loro padrone o dalla loro persona favorita della famiglia e quando sono divisi soffrono di ansia. Forse è per questo che quando è solo può succedere che faccia la pipì sugli indumenti del padrone o che una volta rimasto solo, vomiti o non mangi perché troppo preoccupato.

6 – perché il gatto ha gusti difficili?

Se offrite al gatto un cibo che non conosce, si avvicinerà con cautela e lo annuserà a lungo prima di degnarsi, alla fine, di assaggiarlo. Tanta prudenza non è solo il capriccio di un buongustaio, ma ha un’utilità biologica: in natura un animale deve fare attenzione a ciò che mangia per ridurre i rischi di avvelenamento. Ciò dimostra che il gatto resta sempre un animale selvatico un po’ diffidente.

7 – Il gatto cade sempre in piedi?

Si dice che i gatti quando cadono atterrino sempre sulle zampe. Ma è vero? La risposta è sì, sempre però che ne abbiano il tempo. Per raddrizzarsi mentre è in caduta, al gatto basta mezzo secondo, che corrisponde a 1,50 metri di altezza. Se cade da un’altezza inferiore, non ha il tempo di girarsi e atterrare sulle zampe, ma la caduta non sarà troppo dolorosa. I gattini acquisiscono questo riflesso quando hanno 4-6 settimane.

Se precipita da grandi altezze può comunque riportare gravi ferite, soprattutto alla testa, che al momento dell’atterraggio può sbattere violentemente contro il suolo. (è dunque importantissimo mettere sempre in sicurezza finestre e terrazzi specie se abitate a un piano alto, ndr).

8 – I gatti non percepiscono il sapore dolce

Le papille gustative del gatto non sono in grado di riconoscere il dolce: non è una questione di gusti bensì di genetica. Quindi la prossima volta che vi guarderanno con i loro occhioni dolci mentre mangiate un gelato, non sentitevi in colpa: dividerlo con loro sarebbe un gesto d’amore meno apprezzato di quanto potreste pensare!

9 – Questione di equilibrio

A differenza di noi umani, che camminiamo seguendo i sistemi diagonali del corpo (quando la gamba sinistra è avanti portiamo avanti, per istinto, il braccio destro), il gatto cammina e corre muovendo gli arti posteriori e anteriori dello stesso lato. Ve ne eravate mai accorte? In tutto il regno animale, ci sono soltanto altre due specie che condividono con lui questa caratteristica: la giraffa e il cammello.

10 – Non tutti i cani abbaiono

Sì, hai letto bene: esiste una razza di cane che si distingue per la mancanza del più tipico dei suoi versi, il bau. Si tratta del Basenji, di antichissima origine centro-africana questo cane veniva in aiuto degli indigeni per la caccia e la sua presenza era particolarmente gradita proprio per la silenziosità. Tuttavia non è certo muto: la sua bocca emette suoni sibilanti simili a quelli di un’anatra, ma solo in occasioni molto speciali. Il motivo della sua particolarità? Sta nella forma della sua laringe che si differenzia da quella classica degli altri cani.

Ti piace l'articolo? Condividilo!