Influenza, come combatterla con i cibi giusti

Influenza, come combatterla con i cibi giusti

30 Gennaio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!
Vuoi proteggerti dal raffreddore? Inutile imbottirti di medicinali per prevenirlo, fare il pieno di integratori alimentari o credere che con un doppio strato di maglioni riuscirai a non ammalarti!

Per evitare giornate di starnuti e brividi sotto le coperte, il segreto è prevenire! Partendo dalla tavola e da sane abitudini alimentari che ci aiutano a rafforzare il sistema immunitario.

Con la giusta immunonutrizione, puoi schivare raffreddore, tosse, mal di testa, dolori articolari, spossatezza e stati febbrili.

Come proteggersi dall’influenza

La prima regola per tenere lontano il raffreddore è avere uno stile di vita sano per aiutare il tuo organismo a fabbricare le difese di cui hai bisogno: se ti prendi cura del tuo corpo, lui ti ringrazierà funzionando al meglio, potenziando il tuo sistema immunitario e aiutandoti a combattere il raffreddore.

Mangia sanobevi almeno 1 litro d’acqua al giorno, 
dormi almeno 8 ore a notte e fai sport!

Sono queste le prime dritte per non ammalarti.
Per difendersi dall’influenza, comunque, è importante che le difese immunitarie funzionino al meglio delle loro possibilità. Per questo l’apporto di vitamine del gruppo C e B, fondamentali per la produzione di anticorpi, e di zinco, coinvolto nella sintesi di diversi mediatori del sistema immunitario, deve essere ottimale.

Una dieta equilibrata e variegata consente un buon apporto di vitamine

Una sana abitudine per prevenire i malanni di stagione, è consumare abitualmente cinque razioni al giorno di frutta e verdura, per fare il pieno di vitamine, sali minerali e antiossidanti. In caso di emergenza, però, è possibile ricorrere a dei veri e propri super food, che aiutano a rafforzare le difese immunitarie. Sono invece da evitare i cibi industriali, i salumi, i formaggi e i piatti troppo conditi o elaborati, che appesantiscono l’organismo.

Ecco allora quali sono gli alimenti più efficaci contro il raffreddore e le altre infezioni delle vie respiratorie.

1 Agrumi e frutti: ricchi di vitamina C
In inverno è quindi utile fare un bel carico di arance, limonimandarini e pompelmi, da consumare anche sotto forma di spremute, da bere al mattino o al pomeriggio, per la merenda. Oltre agli agrumi non dimenticate anche i kiwi e i melograni, altri due frutti che vi permetteranno di fare il carico di vitamina C e di energia.

2 Aglio e cipolla: proprietà antibiotiche e antivirali
L’aglio è molto più che un alimento, si tratta infatti di una vera e propria medicina naturale: è ricco di fitonutrienti con proprietà antibiotiche e antivirali.
Questi ‘alimenti’, utilizzati nella preparazione e condimento dei cibi, non solo forniscono all’organismo vitamine e sali minerali, ma hanno anche proprietà antisettiche, fluidificano ed aiutano ad eliminare il catarro.

3 Funghi: rinforzano il sistema immunitario
Grazie alle vitamine e alle proteine, soprattutto triptofano e lisina, di cui sono composti i funghi e alle loro proprietà antibatteriche, ci difendono dall’attacco di virus e batteri. Sono, infatti, un valido aiuto nei cambi di stagione quando le difese immunitarie si abbassano notevolmente, aiutandoci a prevenire raffreddore e influenza: soprattutto nella stagione invernale, quindi, consumiamoli come contorno, almeno una volta a settimana.

4 Miele: toccasana contro l’influenza
Il miele è da sempre uno dei rimedi della nonna più conosciuti ed efficaci, contro l’influenza, il raffreddore e il mal di gola: inoltre riduce le infiammazioni e lenisce le mucose dell’intestino. In particolare sono molto efficaci contro il raffreddore il miele di acacia, ottimo antinfiammatorio, e il miele di eucalipto che ha proprietà anti-asmatiche, anticatarrali e disinfettanti per vie respiratorie, urinarie e dell’intestino.

5 Broccoli, verze, cavolfiori
Contrastano i radicali liberi e stimolano le nostre difese immunitarie, sono ricchi, oltre che di vitamina C, di principi attivi dall’azione antinfiammatoria e antiossidante.
Si possono consumare crudi, sbollentati in acqua o passati in padella con aglio e peperoncino. È bene evitare, invece, di farli cuocere a lungo perché perderebbero le loro sostanze nutritive.

Le spezie un ottimo aiuto

6 Zenzero: antinfiammatorio e rivitalizzante
Lo zenzero è una spezia davvero preziosa contro raffreddore e influenza: secondo la medicina cinese, infatti, questo rizoma aiuta a sciogliere i muchi, grazie al suo potere riscaldante, e ne accelera la guarigione. Il consiglio è di consumarlo fresco o come infuso, per alleviare i malanni di stagione, compreso il mal di gola. Non appena lo gola comincia a pizzicare è utile consumare una tisana calda a base di zenzero, con un cucchiaio di miele, un pizzico di curcuma e limone, oppure masticare un pezzetto di zenzero fresco.
Funziona anche come antidolorifico naturale.

7 Peperoncino e curcuma
Come molte altre spezie, anche il peperoncino e la curcuma svolgono un’azione antinfiammatoria molto utile per rafforzare il sistema immunitario. In più contengono una buona dose di vitamina C, A e antiossidanti. In particolare il peperoncino, tanto amato dalla cucina italiana tradizionale, è anche un potente vasodilatatore!
Ben venga, dunque, un po’ di peperoncino nelle zuppe o come tocco finale su pesce e pasta, per stabilizzare la temperatura corporea e riscaldarci un po’! La curcuma è ottima nella preparazione di dolci, condimenti e zuppe o come aggiunta (giusto un pizzico) alle tisane.

I cibi da evitare per guarire più in fretta

Ci sono anche degli alimenti che è meglio evitare, perché possono rallentare la guarigione, in quanto indeboliscono la risposta immunitaria del nostro organismo. Tra questi troviamo:

  • la carne soprattutto rossa: i grassi animali, infatti, rallentano la capacità dell’organismo di liberarsi dai germi che causano il raffreddore.
  • il latte è un alimento da evitare, soprattutto nella fase acuta: può infatti incrementare la formazione di muco e la permanenza nelle vie respiratorie, allungando quindi la durata dei sintomi. In questi casi meglio sostituire il latte con tisane o succhi di frutta fresca.
    Anche il consumo di latticini dovrebbe essere limitato, sempre per lo stesso motivo: aumenta cioè la formazione di muco, sostituiteli con legumi, frutta e vegetali.
  • i cibi industriali, comprese bevande gassate, succhi di frutta confezionati e alimenti ricchi di zuccheri che possono indebolire il sistema immunitario.
  • i cibi fritti o troppo salati indeboliscono l’organismo e rallentano il recupero delle energie.
Piumone, telefilm e… Tisane!

Le tisane, ci scaldano, ci curano, ci coccolano! Aggiungiamo un plaid, la nostra serie tv preferita e… chi ci schioda più dal divano??

Tisana zenzero e limone

La tisana migliore contro il raffreddore, i gonfiori addominali e sopratutto utile a perdere peso è costituita da due ingredienti eccezionali per le loro proprietà benefiche e salutari. Stiamo parlando della tisana zenzero e limone. Insieme danno vita ad una bevanda deliziosa e fonte di innumerevoli benefici per il nostro organismo.

Tisana alla cannella

Una vera amica del sistema immunitario è la cannella, in quanto ha proprietà antisettiche e disinfettanti. Quindi, oltre ad abbondare con questa spezia a tavola, preparateci una tisana lasciando a riposare un bastoncino nella solita tazza di acqua bollente. E naturalmente, se volete dolcificare, usate sempre il miele (che fa bene anche alla gola).

Tisana alla salvia

Forse alcune di voi non lo sanno, ma la salvia ha proprietà anti infiammatorie ed è un discreto rimedio non solo contro la tosse, ma anche per la febbre. Prendetela in versione tisana facendo bollire una decina di foglie per cinque minuti, magari aggiungendoci anche una scorza di limone.

Ti piace l'articolo? Condividilo!