Lavorare a maglia è yoga per la mente

Lavorare a maglia è yoga per la mente

30 Ottobre 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Sempre più persone si stanno appassionando al knitting, lavorare a maglia. Non è solo un hobby, ma un’attività che porta grandi benefici a corpo e mente! 

Lo facevano le nostre nonne, e perché non portare avanti la tradizione?
Di motivi per amare il knitting, l’arte del lavorare a maglia, ce ne sono tantissimi. Sono diversi, infatti, gli studi che hanno messo in luce i benefici scientifici di questa attività.

Sempre di più il lavoro a maglia è vissuto non solo come semplice passatempo ludico/creativo, ma anche come strumento per le persone che hanno bisogno di rilassarsi, magari dovendo gestire una depressione o un dolore fisico.

Quali sono i benefici del lavoro a maglia?

  • Concentrazione. Permette di concentrare la mente su una sola attività, con ripetizioni semplici. Questa ripetizione permette di rilassarsi e non pensare alle preoccupazioni della vita quotidiana.
  • Mantiene il cervello in esercizio. Occorre tenere sotto controllo diversi elementi, calcolare la lunghezza necessaria del filato, contare i punti e i giri. Questo esercizio di matematica base stimola la parte logica. 
  • Migliora la coordinazione. Ritmo e coordinazione sono essenziali in questo tipo di attività, tanto che anche i bambini possono trarne dei veri benefici, migliorando, ad esempio anche alcuni problemi motori.
  • Aumenta l’autostima. Eseguire un lavoro che implica un risultato, raggiungere un obbiettivo come quello di terminare una semplice sciarpa o un golf, è molto gratificante. Il piacere di fare un regalo confezionato con le proprie mani è molto più.
  • Contrasta la depressione e toglie lo stress. Con i suoi movimenti ripetitivi, permette al cervello non solo di distrarsi da dolori fisici e mentali, ma anche di rilasciare endorfine che ci ridanno tranquillità e ci fanno rilassare.
  • Combatte artrosi e tunnel carpale. Lavorando con le mani, le teniamo in allenamento e miglioriamo la loro mobilità. Per chi soffre di artrosi o di infiammazione del tunnel carpale, un vero e proprio toccasana.
  • La creatività viene stimolata. Soprattutto per chi svolge professioni poco creative o ripetitive, questo stimola a creare qualcosa di diverso, migliorando la qualità della vita

Ricapitolando, i benefici scientifici dimostrati sono a dir poco sorprendenti:

  1. Distrae dal dolore cronico
  2. Riduce l’ansia e la depressione
  3. Rilassa e riduce preoccupazioni e stress
  4. Migliora la concentrazione, la coordinazione, tiene in esercizio il cervello
  5. Abbassa la pressione sanguigna
  6. Aumenta il senso di benessere diffuso

Lo sapete che è come fare yoga?

Lavorare a maglia attiva le aree del cervello deputate al pensiero e alla meditazione. Nello yoga una mente meditativa favorisce il fluire delle energie e porta al rilassamento fisico. Secondo specifici studi, inoltre, anche il movimento degli occhi che segue il lavoro del filo sulla maglia, tra ferro e ferro, da un lato all’altro, può essere un aiuto: quello stesso movimento oculare è una tecnica utilizzata nello yoga.
Il gesto ripetitivo del lavoro a maglia consente di abbassare il livello di epinefrina e norepinefrina, sostanze che il nostro cervello produce quando è sotto stress, permettendoci di distaccarci dalle preoccupazioni e focalizzandoci solo su quello che stiamo facendo, il famoso “qui e ora“ come nello yoga.


Curiosità, i Knit Café

La socialità, infatti, può essere incentivata grazie a questo hobby. Sono sempre più numerosi anche in Italia i knit cafè.
Sono luoghi di incontro per appassionati di lavoro a maglia, uncinetto e ricamo. Bar, ristoranti, vagoni del treno, mercerie o librerie sono alcune delle possibili location in cui hanno già trovato spazio questo tipo di eventi.  I Knit cafè infatti sono luoghi di incontro, spesso organizzati nei negozi di maglia, nelle mercerie o anche nei bar  (sono stati organizzati anche in location prestigiose), dove le clienti oltre che prendere un caffè, si siedono  per esempio per farsi una sciarpa o un pullover di lana. In questi luoghi si può giovare della presenza di persone esperte che ti possono dare consigli oppure si possono consultare giornali e riviste pieni di spunti e si può, cosa non da poco, stare in compagnia e passare delle ore piacevoli.


Negli ultimi anni, il lavoro a maglia sta avendo un grande boom. Dopo decenni in cui sembrava quasi sparito, è tornato con grande forza e, sempre più spesso, accade di incontrare persone che fanno la maglia al parcoin spiaggiain tram.

Ti piace l'articolo? Condividilo!