Lavori che per legge una donna non può fare

Lavori che per legge una donna non può fare

20 Febbraio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Sei un Donna? ecco quello che non puoi fare in giro per il mondo

Al mondo ci sono leggi che ancora oggi considerano la donna un essere inferiore, nonostante le battaglie fatte fino ad ora.
Il settimanale britannico The Economist ha pubblicato un articolo basato sui dati della Banca Mondiale, che passa in rassegna i lavori che in tutto il mondo le donne per legge non possono fare, perché il sesso femminile è considerato debole e inadatto, anche moralmente.

Sembrano essere destinati a prolungarsi all’infinito i pregiudizi sul mondo del lavoro. Esistono tutt’oggi delle figure professionali che sono automaticamente identificate come prettamente maschili o femminili, per esempio il pilota o la Babysitter.

Ecco, dunque, alcune delle leggi, ancora in vigore, che rendono bene l’idea di quanta strada si debba ancora fare

1 In Russia le donne non possono guidare mezzi pesanti 
come camion o treni: a dirlo è la Risoluzione n.162 del Codice del lavoro che elenca le 456 professioni che le donne non possono svolgere. Tra queste ci sono anche il pompiere e il carpentiere.

2 Le donne non possono arruolarsi in Gran Bretagna
nel corpo della Royal Marine: la compagnia militare si è difesa dicendo che “in tempi di crisi, l’unità deve essere pronta ad operare tempestivamente e le donne non sarebbero pronte allo stesso modo degli uomini”

3 In Pakistan non testimoniano ai processi
le parole delle donne contano meno di quelle degli uomini e durante i processi civili la testimonianza di una donna conta meno di quella di un uomo, perciò la donna non può testimoniare.

pakistane in tribunale

4 In Israele, non possono divorziare
secondo la legge ebraica, solo gli uomini possono decidere se divorziare o meno. Le donne non hanno diritto di prendere la stessa decisione.

5 In Arabia Saudita non è consentito guidare
Nonostante le battaglie portate avanti da gruppi di attiviste nel corso degli anni, il divieto rimane immutato e per spostarsi devono chiedere l’appoggio di un uomo.
(restrinzione tolta negli ultimi anni)

6 In Madagascar le donne non possono lavorare di sera
solo coloro che lavorano in piccole attività gestite dalla famiglia hanno il permesso di lavorare dopo il tramonto. Il divieto è esteso a tutte le donne, di tutte le età.

7 In Argentina le donne non possono distillare e vendere alcol
in nessun luogo pubblico e/o privato.

8 In Angola non possono avere lavoro nel settore della produzione del gas.

I Paesi che pongono restrizioni al lavoro femminile sono 104

In quattro di questi le donne non possono essere titolari d’azienda, in diciotto il marito può impedire alla moglie di lavorare, mentre in molti Stati africani le donne non possono lavorare di notte. La motivazione è spesso quella del sesso più debole, inadatto ad alcune mansioni, altre volte l’intento (discriminatorio) è quello di preservare la capacità femminile di allevare i figli.

Ti piace l'articolo? Condividilo!