Pasta fresca all’uovo come quella della nonna

Pasta fresca all’uovo come quella della nonna

16 Marzo 2020 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Ricetta base per fare la pasta all’uovo, ecco tutto quello che dovete sapere per una pasta fatta in casa a regola d’arte

La pasta fresca fatta in casa all’uovo è una delle ricette base della cucina italiana per eccellenza. Con la questa ricetta base potete preparare diversi piatti, come lasagne, tagliatelle, fettuccine, ma anche tagliolini, cannelloni e pappardelle.

Le quantità degli ingredienti di base (farina 00, uovo, sale) possono variare secondo il tipo di pasta che si desidera realizzare (da tagliare o da farcire o da riempire).

  • Nella pasta fresca dovete mettere 1 uovo di dimensioni medie ogni 100 grammi di farina.
  • Nella base per la pasta ripiena, come ravioli, è meglio mettere 1 uovo ogni 200 grammi di farina.
  • Mentre nel caso di una pasta colorata (ad esempio a base di spinaci) bisogna eliminare gli albumi.

Farina, uova, un pizzico di sale. E poi olio di gomito e un po’ di pazienza. Sono questi gli ingredienti per preparare la pasta fresca all’uovo in casa.

Ingredienti:

  • 300 gr di farina di grano tenero 00
  • 3 uova
  • mezzo cucchiaino di sale

Si parte avendo una spianatoia in legno leggermente ruvida e su questa base andremo a lavorare la nostra pasta.

Procedimento:

1 Disponete la farina setacciata a fontana su un piano di legno. Create un buco al centro e rompeteci le uova, che dovranno essere a temperatura ambiente e il pizzico di sale. Mescolate bene le uova al centro con una forchetta sino ad amalgamarli completamente aggiungendo gradualmente la farina dal bordo della fontana e continuando a mescolare con un movimento circolare. Continua a lavorare gli ingredienti con le dita fino a quando avrai raccolto tutta la farina e l’avrai incorporata alle uova.

2 Cominciate a impastare con le mani per amalgamare bene il tutto finché il composto non diventerà compatto. Impastate il composto sino ad ottenere un composto liscio ed elastico (per donarle maggiore elasticità sbattila ogni tanto sulla spianatoia infarinata). Formate una palla con l’impasto, avvolgilo nella pellicola e coprilo con un panno umido. Lascialo riposare così per 30 minuti circa.

3 Passato questo tempo, mettete l’impasto di nuovo sul piano di legno leggermente infarinato, togliete la pellicola e con un mattarello spolverato con un po’ di farina stendete la pasta.
Lavorate finché non raggiungerete uno spessore a seconda della pasta che state preparando (le fettuccine sono più sottili, le pappardelle più spesse). Aiutatevi con la macchina della pasta per raggiungere lo spessore desiderato e, soprattutto, il formato.

4 Se usi la macchina apposita, fissala prima al piano da lavoro in modo che non si sposti durante la lavorazione dell’ impasto.
Prendi una parte d’impasto, schiaccialo un po’ con le mani o con il matterello, spolverizzalo con un po’ di farina e passalo nei rulli. Ripiega l’impasto in 2-3 strati e assottiglialo nuovamente passandolo ancora nei rulli. Ripeti l’operazione finché la pasta si presenta omogenea e assume una forma regolare. Quindi stringi i rulli e continua a passare l’impasto fino a ottenere una sfoglia dello spessore desiderato.

5Quando avete finito, disponete la pasta su dei vassoi di carta e spolverate con una manciata di farina. Lasciate così a riposare 2-3 ore prima di cuocerla.

Questi sono i formati più comuni da fare con la pasta all’uovo fatta in casa:

  • LASAGNE: stendete la pasta fino ad ottenere una sfoglia alta 1 millimetro e poi tagliate le lasagne a quadri. Sbollentate 1 minuto in acqua bollente salata e subito in acqua fredda prima di utilizzarle nella preparazione di lasagne
  • TAGLIATELLE o PAPPARDELLE o TAGLIOLINI: stendete la pasta, infarinatela bene e avvolgetela su se stessa, poi con un coltello affilato tagliate dei nastri stretti o larghi
  • REGINETTE: sono delle tagliatelle un po’ più larghe. Per tagliarle serviteli di una rotella dentellata. Il condimento tipico delle reginette è una bella salsa di pomodoro;
  • FARFALLE: stendete la pasta e ricavate con una gratella liscia tanti rettangoli di 3 cm per 5 cm. Pizzicate il centro in modo da fermarlo e otterrete così le farfalle
  • MALTAGLIATI : stendete la pasta abbastanza fine e, passando con una rotella liscia, intagliate tanti quadrati o rombi. Sono un formato di pasta che si presta ad esser aggiunto a zuppe di legumi o a minestre di verdura.
Ti piace l'articolo? Condividilo!