Pet Passport, viaggiare con i nostri amici a 4 zampe

Pet Passport, viaggiare con i nostri amici a 4 zampe

16 Ottobre 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Il passaporto europeo per cani, gatti e furetti

Il Pet Passport è un documento obbligatorio per i viaggi all’interno della Comunità Europea e viene rilasciato  dal Servizio Veterinario dell’Azienda USL ai proprietari di cani, gatti o furetti che hanno necessità di recarsi all’estero con il proprio animale.

Il passaporto è redatto in cartaceo, sia nella lingua ufficiale dello Stato membro di rilascio sia in inglese, ed è il documento individuale di identificazione dell’animale da compagnia che riporta, oltre alla parte anagrafica (con fotografia facoltativa), l’elenco di tutte le vaccinazioni effettuate dall’animale (in particolare contro la rabbia), le visite mediche ed i trattamenti contro le zecche e l’echinococco.
Sostituisce tutte le altre certificazioni per gli spostamenti all’interno dei Paesi dell’Unione Europea, e ha l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza circa i rischi sanitari legati alla circolazione degli animali da compagnia.

Chi viaggia con un animale sprovvisto di Pet passport rischia sanzioni severe. Le autorità competenti possono anche decidere di rispedire l’animale nel Paese di origine o isolarlo, a spese del proprietario, per tutto il tempo necessario a svolgere i controlli sanitari previsti.

Per recarsi in alcuni Paesi, soprattutto in Paesi extra U.E., sono necessarie certificazioni aggiuntive; per questo motivo il proprietario è bene che si informi – per tempo- presso presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese di destinazione.

In alcuni Paesi europei è vietato l’ingresso degli esemplari delle razze canine ritenute pericolose.

Modalità di prenotazione

  • online, con il sistema CupWeb, previa registrazione o con le credenziali di accesso del Fascicolo Sanitario Elettronico
  • tramite l’APP-Salute
  • per telefono, contattando il numero dell’AUSL della tua provincia

Modalità di pagamento

Per ottenere il rilascio del Petpassport è necessario il pagamento di una tariffa di euro 15,00. E’ possibile pagare: 
– alle casse automatiche (riscuotitrici) dell’Azienda USL, in contanti, con bancomat e, in alcuni casi, anche con carta di credito: è necessario usare il modulo di prenotazione
– nei corner salute di diversi ipermercati e supermercati Coop Alleanza 3.0
– nelle farmacie 

Attenzione!    Se non si è in possesso del foglio di prenotazione con il codice a barre, è possibile pagare esclusivamente alle casse automatiche (riscuotitrici) dell’Azienda USL utilizzando la Tessera TEAM (tessera sanitaria) del proprietario dell’animale.
E’ possibile stampare direttamente da casa il modulo di prenotazione completo di codice a barre utile al pagamento, indipendentemente da dove è stata prenotata la prestazione, tramite il servizio gratuito di CupWeb (fascicolo sanitario) attivo 24 su 24 (per la stampa è necessario inserire il codice di prenotazione e il codice fiscale dell’intestatario della prenotazione).

Il giorno dell’appuntamento

Il giorno dell’appuntamento, il proprietario deve recarsi con il proprio animale presso il Servizio Veterinario dell’Azienda USL che esegue la prestazione portando:
la ricevuta del pagamento di euro 15,00
l’attestato d’iscrizione all’anagrafe canina (non solo dei cani, ma anche di gatti e furetti)
il libretto sanitario dell’animale

Durata e validità del Pet Passport

Il pet passport ha una durata di validità per tutta la vita dell’animale.
Nel caso in cui l’animale muoia occorre riconsegnare il documento all’Ufficio Anagrafe canina del luogo di residenza, insieme alla notifica dell’avvenuto decesso.

Ti piace l'articolo? Condividilo!