Coltivare in casa aglio e cipolla

Coltivare in casa aglio e cipolla

4 Aprile 2020 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Tutto quello di cui avete bisogno è un aglio, una cipolla, alcuni vasi, e ovviamente un pizzico di impegno e costanza

Non solo chi ha un giardino o un balcone può avere la fortuna di creare il proprio orto urbano. Basta del terriccio fertile, un angolo soleggiato della casa, qualche vaso e semi o bulbi.

Se vogliamo creare un orticello a casa nostra, una delle prime piantine da coltivare è l’aglio, poiché non richiede molte cure, inoltre è un buon repellente nei confronti di insetti. Anche coltivare le cipolle può regalare grandi soddisfazioni.

È possibile piantare le cipolle e l’aglio tutto l’anno, ma è consigliabile farlo in primavera o al massimo fino a settembre per farle crescere più rigogliose ed evitare il rischio gelo.

Potete partire dalle parti di scarto o da cipolla e/o aglio germogliato, senza dover acquistare sementi o bulbilli.

Siamo certi che adorerete quest’idea perché può essere un lavoretto fai da te che i vostri bambini si divertiranno moltissimo ad aiutarvi.

CIPOLLA

Per la cipolla il procedimento è questo:

Tagliate una cipolla a metà, è necessario tenere da parte la porzione inferiore della cipolla, la parte delle radici. Il fondo della cipolla dovrà essere lasciato essiccare all’aria aperta per 3 o 4 giorni.
Mettete la base in un vaso e copritela completamente di terra. Dopo qualche giorno, si saranno formate le prime foglie e il fondo della cipolla andrà rimosso dal terreno e le diverse piantine che avranno iniziato a svilupparsi dovranno essere separate l’una dall’altra (è probabile che da un unico fondo di cipolla si sviluppi più di una sola piantina).

A questo punto piantate le diverse piantine in un altro vaso più capiente, distanti qualche centimetro l’uno dall’altra.
I vasi dovranno essere disposti in una zona soleggiata ed innaffiati quando la superficie del terreno risulterà umida.


Se abbiamo delle cipolle che hanno iniziato a germogliare, possiamo separare la parte interna della cipolla dalla parte restante dell’ortaggio. Si otterrà un piccolo bulbo che potrà essere piantato con la parte germogliata rivolta verso l’alto, che fuoriuscirà dal terreno.

I vasi dovranno essere disposti in una zona soleggiata ed innaffiati quando la superficie del terreno risulterà umida.

Dopo qualche mese, quando vedrete i gambi di un colore verde intenso, la cipolla sarà pronta per essere raccolta. Non sarà molto grande, ma avrà un sapore semplicemente delizioso. 


AGLIO

Avete qualche spicchio d’aglio che ha iniziato a germogliare? Non buttatelo via! Prendendovi cura di lui, nel giro di pochi giorni, potrete raccogliere l’aglio dal vostro orto personale a costo zero.

Per l’aglio il procedimento è questo:

La prima cosa da fare è quella di prendere la testa d’aglio e separare uno a uno gli spicchi. Dopodiché introduciamo gli spicchi d’aglio nel vaso, a 10 cm di profondità e con la punta (germoglio) rivolta verso l’alto. Quest’ultimo passaggio è estremamente importante.
In uno stesso vaso si possono mettere vari spicchi, a patto di lasciare una distanza di 8 cm tra uno spicchio e l’altro.
Infine, mettiamo il vaso in un punto in cui ci sia la luce diretta del sole.
E’ sufficiente innaffiare una volta alla settimana.

La raccolta dell’aglio va effettuata quando le foglie sono quasi completamente secche. La pianta va estirpata e lasciata essiccare all’aperto per circa una settimana. 


DATE UN OCCHIATA QUA PER PIANTARE PIANTINE AROMATICHE NEI VASI IN CASA

Ti piace l'articolo? Condividilo!