Rinnovo patente di guida, tutto ciò che devi sapere

Rinnovo patente di guida, tutto ciò che devi sapere

17 Ottobre 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

La tua patente di guida sta scadendo e non sai come rinnovarla? Leggi questa guida e scopri tutti i passaggi per effettuare il rinnovo.

Una delle scadenze difficili da ricordare riguarda il rinnovo della patente. Spesso, infatti, ci si dimentica di rinnovare un documento fondamentale per poter circolare su strada e le conseguenze possono essere spiacevoli (le sanzioni per chi circola con patente scaduta vanno da 159 a 639 euro), ma grazie a questa guida non ci saranno più dubbi sul rinnovo della patente B.

Patente B: scadenza e rinnovo

L’articolo 7 del Dl 9/2/2012 ha sancito che la patente di guida B scade dopo 10 anni dalla data di rilascio (salvo eccezioni dettate dall’età dei conducenti), in coincidenza con il giorno del compleanno del possessore. Per esempio se la patente è stata rilasciata il 5 febbraio 2017 e il titolare del documento è nato il 12 aprile, la data di scadenza sarà il 12 aprile 2027. Questo, però, vale soltanto per le patenti rilasciate dopo l’entrata in vigore del Decreto legge. Per le Patenti rilasciate o rinnovate prima del 9/2/2012 vale la scadenza segnata sul documento: la norma relativa al giorno del compleanno si applicherà dal successivo rinnovo.

Il rinnovo della patente B è un’operazione che va effettuata in  tempi stabiliti per legge:

  • ogni 10 anni fino ai 50 anni di età;
  • ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni;
  • ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni;
  • ogni 2 anni oltre gli 80 anni.

Come rinnovare la patente?

Il rinnovo della patente B si può effettuare già dal quarto mese antecedente alla data di scadenza indicata sul documento. Per sapere a chi rivolgersi per il rinnovo patente, ci si può recare direttamente presso una scuola guida oppure una delegazione ACI, alla Motorizzazione Civile o presso un ufficio ASL. Qualora ci si rivolga ad una scuola guida i costi per il rinnovo patente aumenteranno, ma i tempi burocratici saranno considerevolmente velocizzati.

Occorre innanzitutto procurarsi due foto formato tessera, per procedere con il rinnovo della patente di guida 2019 bisogna poi effettuare due versamenti da un ufficio postale: uno di 10,20 euro  sul C/C 9001 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri e uno di 16,00 euro a titolo di imposta di bollo sul C7C 4028 (in entrambi i casi si trovano i bollettini in posta).
Il pagamento dei bollettini può venir effettuato anche online sul Portale dell’Automobilista, previa registrazione. 

La visita medica invece si paga direttamente presso la struttura sanitaria. Alla visita è necessario portare la seguente documentazione:

  • patente di guida
  • carta d’identità o passaporto
  • tessera sanitaria
  • due foto formato tessera uguali
  • ricevuta dei due bollettini (10,20 e 16,00 euro)
  • certificazioni per eventuali patologie e occhiali da vista nel caso in cui il soggetto ne faccia abitualmente uso.

Se decidete di fare il rinnovo presso un’autoscuola non è necessario presentarsi coi bollettini postali pagati, penseranno loro a svolgere questa pratica.

Se la visita dà esito positivo, ovvero attesta l’idoneità psico-fisica del soggetto per il rinnovo della patente di guida, viene rilasciato un documento provvisorio con validità di 60 giorni che ne attesta il rinnovo e la nuova data di scadenza finché non arriverà la nuova patente formato tessera per posta (con posta assicurata a carico del destinatario) con una tempistica di circa una settimana.

È bene sapere che il documento provvisorio è riconosciuto solo in Italia, quindi non è consentito guidare all’estero finché non si entra in possesso della nuova patente.

Dove rinnovare la patente

1 ACI
Si tratta di una delle alternative più convenienti in termini di tempo (le attese per fissare gli appuntamenti sono brevi e si può prenotare in un momento preciso della giornata), ma è tra le più care se il tuo obiettivo è risparmiare. I costi sono quelli relativi alla visita medica e al servizio ottenuto, si tratta di cifre variabili e in alcuni casi il costo totale si aggira tra gli 80 e 130 euro circa. Precisiamo che tale importo varia a seconda dei casi.

2 Autoscuola
Anche in questo caso i costi sono abbastanza elevati ma i vantaggi sono:
•    rapidità nella presa degli appuntamenti
•    appuntamenti fissati in un’orario specifico della giornata, senza attese
ACI e scuole guida sono sicuramente le alternative migliori per chi ha fretta, magari perché la patente è già scaduta e non può fare a meno di prendere l’auto per motivi lavorativi o personali.

3 ASL
Un’altra possibilità è quella di rivolgerti al più vicino ambulatorio della ASL, prendendo appuntamento.I costi sono quelli relativi ai bollettini citati nell’elenco della documentazione elencata nei precedenti paragrafi, quindi 26,20 euro, a cui è necessario aggiungere il pagamento dei diritti sanitari (che oscilla tra i 20 e i 50 euro a seconda della località).

4 Altre sedi
ASL, ACI e scuole guida non sono le uniche strutture presso cui rinnovare la patente. È possibile effettuare la visita anche in:

Unità Sanitaria Territoriale delle Ferrovie (senza appuntamento, occorre preventivare almeno mezza giornata per fare tutto)
Studi medici in cui siano presenti medici autorizzati dalla motorizzazione
Medico dei Vigili del Fuoco
Ispettore medico del Ministero del Lavoro.

Si può anche rinnovare la patente online

Ovviamente la visita medica viene effettuata comunque di persona, ma si sono moltiplicati i servizi di prenotazione e pagamento online della visita medica, con costi totali che si aggirano attorno agli 80 euro. Si tratta di servizi molto utili che combinano il risparmio di tempo con quello economico, dal momento che è possibile confrontare i diversi costi su più sedi nella stessa città e scegliere data e costo che più ti convengono.

Sbrigate tutte le pratiche burocratiche ed effettuati i controlli medici con esito positivo, sarà compito della Motorizzazione Civile inviare a casa la nuova patente.

Quali sono i costi da sostenere?

Per calcolare gli effettivi costi per il rinnovo della patente B bisogna tener conto del prezzo delle foto tessera (in genere 5 euro alle macchinette automatiche, di più se ci si rivolge a un fotografo) dei versamenti obbligatori (10,20 euro sul c/c 9001 e 16,00 euro sul c/c 4028), dei diritti sanitari (il costo è variabile: più o meno tra i 20 e i 50 euro a seconda della struttura sanitaria) e i 6,86 euro per il ritiro della posta assicurata con la patente nuova. Chi si rivolge a strutture come l’ACI, le scuole guida o le agenzie di pratiche auto per semplificare e velocizzare la procedura di rinnovo, dovrà ovviamente aggiungere il costo di tali servizi.

Riepiloghiamo quindi tutti i costi fissi per il rinnovo della patente:

  • 5 € fototessera
  • 16 € marca da bollo
  • 10,20 € diritti di Motorizzazione
  • 6,86 € spedizione patente tramite posta assicurata
  • 60/100 € costo variabile visita medica

    Il totale, quindi, si aggira intorno ai 100/140 euro.

Sanzioni per guida con patente scaduta

Mettersi al volante con la patente di guida scaduta comporta il rischio di una multa che va da 155,00 a 624,00 euro e la sanzione accessoria della sospensione della patente, mentre non è prevista la decurtazione dei punti.

Inoltre, in caso di incidente, l’assicurazione pagherebbe i danni causati a terzi ma potrebbe esercitare il diritto di rivalsa, ovvero chiedere all’assicurato la somma dei danni pagati.

Chi non rinnova la patente entro tre anni dalla scadenza, deve sostenere nuovamente l’esame teorico e pratico.

Ti piace l'articolo? Condividilo!