Spaghetti alle vongole ricetta veloce

Spaghetti alle vongole ricetta veloce

26 Maggio 2019 Off Di Beatrice
Ti piace l'articolo? Condividilo!

Gli spaghetti alle vongole sono una ricetta semplicissima e veloce da realizzare, con pochi ed essenziali ingredienti: pastaolio, aglio e vongole. La riuscita di questo gustoso primo piatto, dipende molto dalla qualità degli ingredienti e dalla esecuzione precisa dei passaggi di questa ricetta: spaghetti al dente e vongole fresche, lupini o veraci.

Gli spaghetti alle vongole veraci sono un primo piatto semplice, tipico della tradizione culinaria italiana di mare. Per ottenere un piatto davvero gustoso, che racchiuda in sé tutto il sapore del mare, è essenziale la qualità della materia prima, ovvero le vongole.

1. Come scegliere le vongole

Le vongole (come le cozze e le telline) sono molluschi appartenenti alla classe dei bivalvi e alla famiglia delle Veneridae (o Veneridi), e sappiate che il termine “vongole” raggruppa numerosi generi e circa 400 specie differenti in tutto il mondo.

In Italia è consentita la denominazione “verace” anche per un’altra vongola, molto diffusa commercialmente, che però di verace ha ben poco: la Venerupis Philippinarum, che presenta due sifoni più corti e uniti per quasi tutta la lunghezza, gusci dai colori vivaci, zigrinatura pronunciata, meno tenera e gustosa, più economica.
Esiste la Venus gallina o Chamelea gallina, la vongola comune, disponibile tutto l’anno e pescata con le “vongolare”, motopescherecci dotati di draga idraulica o turbosoffiante che penetra nei fondali.
Per ultimo ma non da meno, c’è il lupino (Dosinia exoleta, Venux exoleta), che è più piccolo della vongola verace, scomodo da sgusciare, ma economico e molto più saporito della vongola verace.

2. Come togliere la sabbia dalle vongole

Visto che le vongole (come le cozze) sono gli spazzini del mare, ovvero filtrano l’acqua pulita espellendo lo sporco, quando si comprano fresche, vanno prima fatte spurgare in acqua pulita e sale per circa 4-5 ore in modo da far depositare sul fondo eventuale sabbia e impurità.

Ricordatevi che i nostri amati frutti di mare devono essere venduti solo e soltanto in queste due modalità:

  1. in apposite confezioni (in retine di nylon, cassette di legno) destinate ad essere cedute come tali al consumatore
  2. sfusi, prelevati dal venditore da grosse confezioni, in genere di circa 5/10 kg, e comunque mai tenuti immersi in acqua.

Verificare prima di tutto che siano vive, ovvero con il guscio ben chiuso o solo leggermente aperto, che basta sfiorarlo con un dito per vederlo serrarsi all’istante, segno che il mollusco all’interno è ancora vitale.

qua trovate tutti i consigli per pulire le vongole al meglio:

Ma ora passiamo alla preparazione del nostro primo piatto..

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 400 gr spaghetti al bronzo
  • 1,5 kg vongole veraci
  • 50 ml olio extravergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 30 gr prezzemolo tritato
  • 1-2 spicchi d’aglio
  • pepe nero macinato a piacere
  • peperoncino piccante a piacere
  • sale fino q.b.
  • sale grosso per le vongole q.b.

PROCEDIMENTO

1 Per preparare gli spaghetti alle vongole, cominciate dalla loro pulizia.
Per prima cosa assicuratevi che non ci siano gusci rotti o vuoti, andranno scartati. Pazientemente dovete battere ogni singola vongola con la chiusura rivolta verso il basso su un tagliere, noterai immediatamente che quelle piene di terra (e quindi da scartare) rilasceranno una macchia scura. Una volta selezionate, ponete le vongole in un colapasta e sciacquatele bene sotto l’acqua corrente. Ponete il colapasta poi in una ciotola e aggiungete abbondante sale grosso, dovrete ricreare una sorta di acqua marina. Lasciate in ammollo le vongole per 2-3 ore. Trascorso questo tempo, solleva il colino con le vongole e vedrai subito l’acqua dell’ammollo piena di sporcizia; buttala e ripeti nuovamente l’ammollo fino a che l’acqua non risulterà limpida.

2 In una larga padella, meglio ancora in una casseruola bassa e larga (le conchiglie non dovranno stare ammassate), versiamo 4-5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, due spicchi d’aglio schiacciati e un pezzetto di peperoncino fresco se volete. Mentre l’olio si insaporisce, scolate bene le vongole, sciacquatele e buttatele nella padella calda. Chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per qualche minuto a fiamma alta.

Le vongole si apriranno con il calore, quindi agitate di tanto in tanto la padella e prima che le vongole si aprano completamente, sfumatele con mezzo bicchiere di vino bianco, coprite nuovamente la padella e lasciate che si aprano completamente.

Non appena saranno tutte aperte spegnete subito la fiamma, altrimenti le vongole cuoceranno troppo, ed aggiungere un pò di prezzemolo tritato.

3 Quando le vongole son pronte, raccogli i molluschi in una ciotola e tienile da parte al caldo (ricordatevi che devono cuocere e non stracuocere altrimenti diventeranno gommose).
A questo punto non ci resta che filtrare il liquido di cottura ottenuto, operazione fattibile utilizzando un colino protetto con una garza o un panno di cotone. (Lo puoi trovare anche su amazon cercando colino di tessuto). Fodera perciò un colino con un pezzetto di tela bianca leggera, appoggialo su una ciotola, versa il fondo di cottura rimasto in padella e filtralo accuratamente (residui di sabbia rimarranno nella tela).

prepariamo ora la pasta..

4 Durante la cottura del condimento, porta ad ebollizione abbondante acqua salata (ma non troppo, perché le vongole sono già salate) ed immergi gli spaghetti e cuocili fino a qualche minuto prima del tempo indicato sulla confezione. Metti 2-3 cucchiai dell’acqua di cottura assieme ad un filo di olio nella padella dove avete cucinato le vongole, versate il liquido di cottura filtrato in precedenza e aggiungete gli spaghetti e continuate la cottura. In questo modo risotterete la pasta.

A fine cottura decorate gli spaghetti con le vongole con il guscio (che avrete tenuto in caldo). Aggiungete il trito di prezzemolo fresco e del pepe nero macinato al momento, e se volete un ulteriore filo d’olio e servite caldi!


Curiosità e consigli

Le vongole, al pari delle cozze, sono un alimento conosciuto e consumato fin dagli albori della civiltà e al pari di altri molluschi come le ostriche, sono considerate tra gli alimenti con il più alto contenuto di ferro. Il loro apporto di grassi e quindi di calorie è davvero minimo, il che le rende un prodotto del mare molto diffuso in cucina per svariate preparazioni, soprattutto in accompagnamento a pasta e riso o all’interno di zuppe di pesce. Sono ricche di zinco, magnesio e anche di iodio, che non si trova in tutti gli alimenti di uso quotidiano. 


Se volete dare un po’ di colore e aggiungere un pò di verdura, aggiungete qualche pomodorino o zucchina al condimento con le vongole.


Lo spaghetto è proprio il suo! Ma questo piatto è declinabile con anche altri formati di pasta, e puoi sostituirlo, magari utilizzando sempre della pasta lunga come linguine o vermicelli.

Ti piace l'articolo? Condividilo!